twitterfb

06/06/2009
Partenza
di Sahara Verde

Dopo 20 giorni, la loro partenza è stata inizialmente tumultuosa, chiassosa, con tanti pacchi, pacchetti, borsoni, valigie pieni di regali, medicine, cartoleria, vestiti e una pompa elettrica acquistata da Pane e Rose per sostituirne una rotta di un vecchio pozzo dell'Unicef. Man mano, la comitiva, riunita presso il Centro Sociale Polivalente è diventata più silenziosa, pensosa, triste ed infine all'imbarco a Fiumicino, commovente con lacrime da parte di tutti, grandi e piccoli, chiadiani e italiani, con la promessa, quasi usata come medicina per attutire la tristezza, di rivedersi presto, al massimo la prossima primavera, a Mondo o a Roma.